Daniela's Web Site

Versione solo testo

Poesie - Dodeca e deca in un mattino esausto

Caffè veloce, che poi è il quinto
affanno, capostazione irriverente
treno, ritardo, attese sonnolente
doveri nella borsa, collo cinto
non ritornerò probabilmente
sarò invisibile nel pane intinto.

Daniela Lovece